Archivi del giorno: marzo 13, 2009

Come diventare esperti di Tae Kwon Do

 

Do Song Moo Kwan

Do Song Moo Kwan

 

 

Tratto da Cubia n° 89 – Febbraio 2009

Per potersi definire esperti nell’arte del Tae Kwon Do occorre prepararsi su due aspetti fondamentali: il combattimento (aspetto pratico) e le poomse (aspetto didattico). Lo studio simultaneo dei due aspetti è essenziale per la pratica completa dell’Arte Marziale. Le poomse si indirizzano prevalentemente verso tecniche dove si richiede un “particolare” impegno interiore. Il combattimento, in particolare quello sportivo, è l’applicazione pratica di questo studio, dove si usano varie tecniche di gambe, schivate, e dove soprattutto la componente reattiva è determinante. Le poomse sono una sequenza di tecniche di Tae Kwon Do rivolte contro uno o più avversari, dove ogni movimento, nella maggior parte dei casi, rappresenta un attacco o una difesa nei confronti di un particolare bersaglio. Le poomse sono studiate per acquisire e sviluppare la coordinazione, l’equilibrio, il controllo della respirazione, la capacità di convogliare energia in uno o più punti ben precisi. Un metodo utile per praticarle correttamente è di concentrarsi sulle tre componenti principali, e cioè la direzione, la posizione e la tecnica. I movimenti vengono eseguiti a diverse velocità (lenta, normale o veloce), alcune azioni richiedono una particolare sinergia tra il respiro e il controllo muscolare. Attraverso la pratica costante delle poomse, l’attacco e la difesa diventano un riflesso condizionato, oltre ad essere un valido elemento di esercizio, adatto a ogni età.
Il centro “Song Moon Kwan” e il M° Barzetti Roberto proseguono l’attività con i corsi di Taekwondo tutti i martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.000 in poi.

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive