Tanta amarezza la sera del 19 Marzo!

 

Ritratto di Galileo Galilei

Ritratto di Galileo Galilei

 

 

Tratto da Cubia n° 90 – Marzo 2009

La sera del 19 marzo sono andata allo “Snaporaz” con l’intenzione di salutare le colleghe che, dopo il mio pensionamento, vedo raramente.

All’ingresso leggo “Bilancio sociale” e chiedo di cosa si tratta. Mi rispondono che è un incontro tecnico, dati, numeri… Entro? Non entro? Si, entro.

Saluto, mi siedo; nella sala una trentina di genitori e diverse insegnanti.

Ascolto la Dirigente esporre in modo chiaro e, per quel che la materia consente, accattivante, un rendiconto delle entrate e delle uscite della scuola pubblica elementare. Dopo un po’, realizzo con piacevole stupore che, per la prima volta, almeno a Cattolica, c’è una scuola che, appunto perché istituzione pubblica, vuole rendere chiaro ai cittadini l’utilizzo di tutte le risorse che ha a disposizione, vuole evidenziare come i finanziamenti diventino attività formative, diventino vita. L’esposizione si avvale di supporti filmici e del rendiconto di diversi insegnanti, le quali illustrano, chiariscono, rendono evidenti le attività. Alcune sottolineano le idee guida della scuola: l’accoglienza, l’integrazione, la collaborazione con gli Enti presenti sul territorio, la formazione dei Docenti…

Ho parlato di piacevole stupore. Credo sia cosa apprezzabilissima e rara, in questo momento storico così superficiale e apatico, incontrare la serietà, la volontà di approfondire, di chiarire, di rendere evidente come si restituiscono ai cittadini le risorse finanziarie e umane. Insieme allo stupore, lentamente, osservando con attenzione anche parti tecniche poco appetibili, è cresciuto lo sgomento: a tutti gli altri cittadini non interessava?

Per una volta che si dà una risposta onesta, verificabile, chiara a tutte le chiacchiere, a tutto il fumo di parole (solo parole) che riempiono la bocca di chi non sa, non conosce bene le cose e parla a vanvera, solo una trentina di persone? Davvero vogliamo dar credito all’immagine deformata e stucchevole che della scuola e di altri aspetti della società danno i deprimenti talk-show televisivi? O dar credito alle chiacchiere da bar o dell’ultimo politico rampante? Siamo come quegli scienziati del ‘600 che, pur di non dar ragione a Galileo, rifiutavano di assistere agli esperimenti? Amiamo credere solo a ciò che è più banale e facile da comprendere?

La sera del 19 Marzo ho visto delle persone serie, appassionate, che credono in quello che vanno facendo da anni, che sanno che i bambini non sono più, nel bene e nel male, quelli di 40 anni fa, sanno che la varietà e la serietà delle proposte formative vanno a vantaggio del futuro del paese, come la loro professionalità continuamente aggiornata, si chiedono amareggiate perché la scuola elementare, la parte più sana dell’intera struttura scolastica venga così duramente colpita.

Si dirà che la scuola non è tutta come quella che ci è stata presentata. Vero. Verissimo. Ma una persona seria non butta tutte le mele della cesta, scarta quelle marce. E se fossi io il proprietario di quelle mele, caccerei l’operaio che le butta tutte. Ma noi siamo rassegnati e non vediamo che un simile agire va a svantaggio di tutti.

Quando ero una giovane insegnante, le poche assemblee cittadine su temi educativi e sociali erano gremite di gente, specialmente se organizzate dalla scuola. Cos’è cambiato?

Amiamo di più fare i guardoni della vita degli altri nei vari reality televisivi che curarci e preoccuparci della nostra?

C’è tanta amarezza.

di Rita Lazzari

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Pensieri e Parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...