La crisi a Cattolica

 

Crisi a Cattolica

Crisi a Cattolica

 

 

Tratto da Cubia n° 85 – Ottobre 2008

“E’ come se stesse arrivando il temporale, e noi nemmeno ci preoccupiamo di aprire l’ombrello”. Il temporale, secondo Maurizio Barbieri (titolare di un cash and carry, albergatore, vicepresidente dell’Adac e membro della commissione sul turismo del Comune di Cattolica), è una crisi dentro la crisi che starebbe per abbattersi sul turismo in generale, e sulla città di Cattolica in particolare.
Se, insomma, in molte parti d’Italia, facendo i conti con la crisi finanziaria che sta già avendo ripercussioni sull’economia reale, si parla già di negozi che a Natale dovranno chiudere per la contrazione dei consumi, Barbieri considera che “nelle zone turistiche, la cui economia si basa cioè sulla vacanza, che è comunque un bene voluttuario, questa crisi potrebbe essere ancor più grave. Direi devastante”.
E ancor più nel dettaglio: “Cattolica è una città che, all’interno del settore turistico, ha un’offerta basata solo sul binomio ‘sole e mare’, e quindi rischia, non avendo altri target, ancora di più delle altre località vicine”.
Barbieri esordisce considerando che “la recente crisi nazionale e internazionale si innesta su un sistema economico già in difficoltà. Su una crisi esistente. Cattolica ha già diverse attività che stanno chiudendo semplicemente rinunciando alla licenza. Senza più neanche cercare di venderla”.
Ma soprattutto, “la cosa che mi preoccupa di più – argomenta ancora Barbieri – è che di fronte a questa situazione gravissima non si erigono barriere. Probabilmente poiché non vi è la percezione della vera gravità del momento. Nessuno se ne rende conto. Ma l’economia di questo nostro territorio è basata sul voluttuario, e come noto questo è la prima cosa che le famiglie tagliano quando c’è crisi. Coi parlamentari riminesi della scorsa legislatura, Giuseppe Chicchi ed Ermanno Vichi, avevamo iniziato ad avere degli incontri per cercare di far passare, in sede legislativa, qualche incentivo per il turismo. Si stava ragionando, ad esempio, di un sistema di incentivi per consentire ai gestori di hotel in affitto di comprare la propria struttura. Poi è caduto il Governo. Ora so che l’onorevole Elisa Marchioni, nuova eletta a Rimini, sta riprendendo le fila di quel discorso. Speriamo bene”.
Ma se la preoccupazione è per tutti, per Cattolica rischia di andare ancora peggio, secondo Barbieri, che elenca le motivazioni.
“A Cattolica non si è fatto molto per destagionalizzare il turismo. Qualcuno ci sta provando col turismo sportivo. Riccione e Rimini si stanno buttando sul congressuale. A Rimini nord ci si sta concentrando con l’agroalimentare. Ma a Cattolica restiamo legati soltanto al balneare”.
E non si può neppure pensare, secondo Barbieri, di andare a rimorchio degli altri, poiché le vie di comunicazione non lo consentono: “Complanare e terza corsia autostradale sono di là da venire. La nostra stazione ferroviaria perde fermate in continuazione. La situazione del bus terminal è sotto gli occhi di tutti”.
E per finire, terzo elemento, “non abbiamo rappresentanti o azioni in società importanti da questo punto di vista, come ad esempio l’aeroporto”.
Non manca una stoccata ai pubblici amministratori: “Non si può non ricordare che a Cattolica la rete commerciale è molto ampia poiché l’ente ha spesso finanziato le proprie infrastrutture sbloccando aree a commerciale. E questa situazione rischia di rendere ancor più devastanti le crisi”. Non solo: “Anche quei pochi imprenditori che, nonostante tutto, invece che tirare i remi in barca e ricorrere alla rendita edilizia delle loro strutture, che è deleterio per la città, vogliono ancora investire nell’attività turistica, non trovano certo facilitazioni a livello burocratico. Anzi, e io posso testimoniarlo in prima persona, sono soggetti ad una serie di lacci e laccioli che allungano i tempi e che fanno aumentare anche gli oneri finanziari sull’investimento. E pensare che una città come la nostra dovrebbe rinnovarsi in continuazione…”.

di Francesco Pagnini

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...