Il Bus Terminal

Bus_Terminal

Tratto da Cubia n° 26 – Novembre 2002

Si è molto parlato in città, nelle ultime settimane, del Bus Terminal.
La costruzione di un’area attrezzata di tutto punto per la sosta dei bus turistici potrà rappresentare una nuova opportunità per qualificare la nostra offerta turistica e soprattutto per “catturare” nuovi turisti anche in periodi di bassa stagione. E’ facile capire come la sfida di questo “nuovo prodotto turistico” potrà svilupparsi solo se nascerà in sintonia con tutti coloro che lavorano con il turismo, ma primariamente con gli albergatori. Una sintonia, che, con pazienza, dovrà essere costruita per vendere, soprattutto all’estero, la vacanza a quelle grandi quantità di persone che scelgono di viaggiare con i bus; non solo mare, ma anche arte, storia, cultura e sport.
Il progetto prevede un’area di sosta per oltre 70 bus, servizi per i viaggiatori, gli autisti e per i mezzi, con una superficie complessiva di 13.000 mq. Il Bus Terminal sarà realizzato da una società privata, anche grazie ad un cospicuo contributo della Regione Emilia Romagna di Euro 1,5 milioni, ed avrà un costo di circa 4 milioni di Euro. Il Comune di Cattolica parteciperà alla Società con una simbolica presenza dell’1%. L’idea di realizzare un terminal per bus turistici nacque intorno al 1998 “ascoltando” le esigenze di alcuni importanti Bus Operators, che ci fecero intravvedere una grande potenzialità per la nostra città, anche per il fatto che già abbiamo una ricca disponibilità di alberghi, ma fondamentalmente per la vicinanza con importanti città d’arte (Gradara, la Valconca, San Marino, Ravenna, Urbino, Loreto, ecc.), per la ricchezza di offerte di parchi tematici (Le Navi, Mirabilandia, Italia in miniatura, ecc.) e naturali (San Bartolo, Foreste casentinesi, Comacchio e Delta del Po), e per la già consolidata disponibilità di impianti sportivi.

Una volta progettata la struttura, siamo andati a caccia di finanziamenti, fino ad ottenere il riconoscimento di validità della Regione Emilia Romagna nel programma d’area “Città della Costa”. In seguito, dopo l’approvazione del bando di gara da parte del Consiglio Comunale nel Dicembre 2001, si è arrivati alla scelta del partner, che dovrà costruire e gestire l’opera, senza costi per l’Amministrazione Comunale.

Oltre a ciò la Società dovrà gestire le “righe blu” già presenti nella città, oggi gestite da un’altra società, ed il parcheggio di via Toscana. Va ribadito che i prezzi della sosta potranno essere cambiati esclusivamente dal Consiglio Comunale e non dal gestore. Per aggiudicare la costruzione e gestione del Bus Terminal e delle righe blu, il Comune incasserà Euro 200.000 “una tantum”, oltre ad altri Euro 250.000 all’anno per i prossimi 30 anni, e, al termine, tutto quanto realizzato diventerà proprietà del Comune. Il Consiglio Comunale nella deliberazione “finale” ha fortemente caldeggiato, oltre ad un attento controllo sui prezzi della sosta per i residenti e gli albergatori, il coinvolgimento delle categorie economiche.

di Pietro Pazzaglini

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...