Cattolica Basket accoglie i diversamente abili

Tratto da Cubia n° 65 – Ottobre 2006

Lo scorso 3 Ottobre è stato presentato li progetto: Il basket accoglie i diversamente abili.

C’è tanto orgoglio e un pizzico di timore nel tentare di illustrare questo progetto. L’orgoglio è di chi crede, come me, nel mondo dello sport, nei suoi valori educativi e di formazione, che vanno ben oltre l’aspetto agonistico, dei quali mai come di questi tempi si avverte la necessità. Il timore è di non riuscire solo con le parole a descrivere tutto l’entusiasmo e le emozioni che questa iniziativa mi ha riservato. Presso il teatro della Regina (sala delle sirene), alla presenza delle istituzioni, è stato presentato dall’Associazione Valconca Over Limist ONLUS un progetto di integrazione, ma forse è più corretto dire di accoglienza, per ragazzi disabili.

La scelta di raggiungere obiettivi ambiziosi attraverso lo sport, e più precisamente con il basket, non è casuale. Si deve infatti alla famiglia Galimberti, proprietaria della società sportiva Cattolica Basket, Gianluca (presidente) e Simona (presidente Ass. Valconca over limits), alla loro esperienza nel mondo del basket e del volontariato se oggi prende il via a Cattolica un progetto che vuole avere la finalità di permettere ai ragazzi non normalmente abili di giocare per il piacere di farlo, esercitando il proprio diritto al gioco. Il progetto prevede che Cattolica e S.Giovanni diventino il centro di formazione nazionale per gli operatori di settore.

Nello staff, che comprende anche uno psicologo e un neuropsichiatra dell’Ausl di Rimini,  figura di spicco è quella di Marco Calamai, consulente strategico del progetto, che si occuperà dei rapporti con ausl, associazioni, e della formazione degli istruttori educatori. Calamai, per scelta, dopo essere stato prima giocatore e poi allenatore di basket in seria A, da 11 anni lavora con la disabilità ed è referente regionale del C.I.P. (comitato paraolimpico italiano). La sua sfida al cosiddetto mondo dei “normodotati” ha fatto sì che, attraverso i risultati ottenuti, decine di testate giornalistiche, sportive e non, si siano interessate al problema dell’handicap e alle soluzioni possibili di integrazione e di miglioramento delle capacità motorie, che, grazie al suo lavoro, vanno oggi al di là anche dei vecchi libri di studio e sono oggetto di tesi di laurea. Nel testo illustrativo consegnatomi capeggia in prima pagina un titolo “Un bambino in difficoltà può essere aiutato a cambiare se un adulto capace con occhi buoni gli dice: anche tu puoi giocare“. Secondo Calamai, il basket è lo sport ideale per questi ragazzi, si passano la palla e imparano a comunicare. Il pallone è la vita che ti cerca.

I corsi, iniziati il 17 Ottobre presso la palestra della scuola media E. Filippini, che, grazie al coinvolgimento dell’associazione di volontariato “Il Pellicano” di Cattolica, vedono la presenza già di due gruppi con cui lavorare in attesa di ulteriori iscrizioni, hanno i seguenti orari: il martedì dalle 16.30 gruppo minori e dalle 17.30 gruppo adulti. Sono poi in fase di realizzazione un progetto biblioteca e una collaborazione con le università, sia con una apposita raccolta di testi, dvd, saggi pedagogici con oggetto la disabilità, da consultare nella sede sociale, sia per avviare stage di collaborazione e tirocini per laureandi in scienze motorie.
A questo punto, oltre a porgere i dovuti ringraziamenti a tutti coloro che si sono messi in gioco per la buona riuscita del progetto, convinti della continuità da dare allo stesso per una sua efficacia, non ultimo Roberto Pompucci, educatore della Cattolica basket, ritengo che tutta la città, a partire dai nostri amministratori, debba sentirsi coinvolta in quello che sicuramente sarà un arricchimento di valori fondamentali per la crescita dei nostri ragazzi.

di Enrico Del Prete

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...