Ma se c’è… qualcuno frigge!

scuola paritaria

Tratto da Cubia n° 100 – Marzo 2010

Il signor Vanzini credeva di aver chiuso il discorso sulla scuola. Mi spiace che sia rimasto sorpreso di non poter avere l’ultima parola. Ritengo che il mio articolo sul numero precedente di Cubia fosse incentrato su un confronto nel merito dei dati. Sono d’accordo dunque con lui di lasciare ai lettori, compresi quelli con l’anello al naso, che spesso sono i più perspicaci, la possibilità di valutare. Ma prima di chiudere, due rilievi diretti:

  1. Non puoi, caro Gianfranco, virgolettare una tua interpretazione come fosse una mia citazione. Riguardo la scuola paritaria non ho mai scritto “Aggiungiamo 4 alunni in ognuna delle classi attuali e il gioco è fatto. Possiamo anche chiudere tutte le scuole paritarie: ci togliamo un impiccio e risparmiamo anche”. Se non comprendi la prima volta, rileggi bene i testi.
  2. Tu affermi che a me della scuola non importa niente. Detto da un signor nessuno in questo campo come te, lo prendo come un complimento. Ci rifletterei a fondo, invece, se lo sostenesse qualcuno delle centinaia di alunni e studenti della scuola primaria, media e universitari che ho avuto ed ho l’onore di servire.

di Amedeo Olivieri

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Pensieri e Parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...