Archivi tag: Atletica 75

Il sacro fuoco della corsa divampa nell’Atletica 75

 

capodanno 2010

 

Tratto da Cubia n° 100 – Aprile 2010

Lo scorso 23 Gennaio la Sezione Podismo dell’Atletica 75 Cattolica ha festeggiato con una cena la chiusura dell’anno podistico 2009. E’ stata l’occasione per questo affiatatissimo gruppo di amici, per tirare le somme dell’esaltante stagione appena terminata (secondi su oltre 50 squadre nel Calendario Mare-Verde-Monte), ma soprattutto per darsi la carica ed iniziare con grande slancio l’imminente avvio della nuova stagione agonistica.

Tanti di questi podisti si sono avvicinati alla corsa solo di recente, altri invece macinano chilometri da lungo tempo. Diverse generazioni accomunate da un’unica comune passione: la corsa. A guidare questo gruppo è il suo storico Presidente, Luigi Zavagnini, per tutti indiscutibilmente “Il Capo”. Uomo di poche parole ma di enorme sostanza, come si conviene a chi deve tenere a bada una simile masnada di squinternati. Punta di diamante del gruppo è invece l’inossidabile Adolfo Accalai, che nonostante la sua non più giovanissima età, in gara riesce ancora a lasciarsi alle spalle i propri compagni. Si dice che corra così veloce per non farsi raggiungere dagli anni e dagli acciacchi.

Altra figura storica è quella di Gabriele Sarti, alias “Duracell” per la sua grande resistenza. Gli si illuminano ancora gli occhi quando, alle nuove leve, racconta degli allenamenti che faceva “sù per il Dolce Colle di Gabicce”. Passiamo poi a Danilo Biagiotti, nome di battaglia “Miticojane”. Un podista al quale il Mondo pare andare stretto. Sempre alla ricerca di nuove gare, nuovi percorsi, nuove distanze. Da qualche tempo si è avvicinato con grande passione alle corse in natura (trail). Potete leggere i resoconti delle sue avventure nel blog. Altre due colonne portanti del Team: Sergio Bostrenghi “Il Boss”, braccio destro del Presidente nel disbrigo delle incombenze amministrative e Savino Calcagnini “Don Savio”, fondamentale la sua figura per tenere sempre alto il morale della truppa. E per concludere il tenace Giorgio Sorchiotti, detto “Mercurio”. Il suo blog, è di riferimento per tutto il gruppo. In esso si possono trovare i resoconti delle gare domenicali, le comunicazioni sociali e non solo. Di tanti altri si potrebbe scrivere, ognuno porta il suo contributo, ed è così che questo gruppo, dopo 35 anni, continua ancora a mietere successi.

Se anche tu ti senti rapito dal sacro fuoco della corsa, non devi fare altro che contattare Luigi (0541.950759), sarai il benvenuto. E come dice sempre il Miticojane, “Che la corsa sia con te!

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Una notte al museo con l’Atletica 75

Tratto da Cubia n° 96 – Dicembre 2009

Mancano ormai solo pochi giorni a Natale e con la festa più amata da grandi e piccoli torna anche il magnifico e consueto appuntamento con il saggio di Natale dell’Atletica 75 (che si svolgerà il 23 Dicembre).

Si potranno finalmente vedere le vostre figlie, e da quest’anno anche i vostri figli, dato che abbiamo formato un piccolo gruppetto di maschietti, esibirsi sul tavolato del palazzetto dello sport in straordinari balletti, strabilianti coreografie e bellissime esibizioni che impressioneranno e, talvolta, anche divertiranno tutti gli spettatori.

Siamo sicuri che, premesso tutto questo, ognuno di voi sarà più che curioso di scoprire quale tema toccherà quest’anno il nostro spettacolo… Non possiamo rivelarvi troppo: sarà una grande sorpresa. Tuttavia sveliamo che il titolo di quest’anno sarà “Una notte al museo“, tema trattato dall’omonimo film.

Anche quest’anno, in un giorno così giocoso, ci ricorderemo dei bambini e delle bambine che hanno più bisogno in questo momento e ospiteremo, come ormai ci è consueto fare, un’associazione di beneficenza a cui, speriamo, ognuno di voi vorrà dare il proprio contributo.

Siamo convinti che accorrerete numerosi, e noi saremo più che entusiasti di accogliervi al meglio.

Per quanto riguarda l’atletica leggera, nel mese di Novembre si sono svolti i campionati provinciali di corsa campestre.

Ecco i nomi dei nostri piccoli campioni: Silva Mireya e Gamboni Gilda sono le nuove campionesse provinciali. Temellini Alessandro si è aggiudicato il terzo posto nel podio.

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Le gare provinciali e regionali dell’Atletica 75

Tratto da Cubia n° 96 – Novembre 2009

Anche se solo da qualche mese è ricominciato l’allenamento dei nostri atleti, stiamo entrando in piena stagione di gare e i ragazzi e le ragazze dell’Atletica 75 non sono certo con le mani in mano, anzi si sono tirati su le maniche e si sono messi al lavoro.

Per l’atletica sono iniziate le prime gare a livello provinciale e regionale e tutti i ragazzi ci hanno messo tutto il loro impegno. (prima uscita il 7 Novembre con la campestre del trofeo provinciale).

Le agoniste della ginnastica artistica hanno disputato le prime gare a squadre di federazione livello C1 e C2. In entrambe le categorie hanno raggiunto ottimi risultati classificandosi al sesto posto nella categoria C1.

Per le nostre ginnaste non è finita qui, però, infatti si stanno anche preparando per le gare Uisp, alcune delle quali (categoria III e IV, V, Over e Specialità) si disputeranno nella nostra palestra.

Le restanti gare di categoria si terranno nel palazzetto di Medicina (BO).

Sono iniziate inoltre le prove per il grande saggio di Natale, che si terrà il 23 Dicembre, nel quale bambini e bambine, ragazzi e ragazze iscritti alla nostra società, saranno protagonisti in fantastiche esibizioni. Uno spettacolo da non perdere!!

Quest’anno i partecipanti saranno più di 300 e come sempre il palazzetto sarà gremito di persone, genitori parenti e amici. E’ anche un’importante occasione di ritrovo collettivo per tutti i soci del nostro gruppo.

E in attesa di questo imperdibile appuntamento facciamo un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti e le atlete dell’Atletica 75.

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Atletica 75 attività 2009/2010

ginnastica-artistica

Tratto da Cubia n° 95 – Ottobre 2009

Quest’anno l’Atletica 75 compie trentacinque anni… e come tutti gli anni, da quando è nata, ha riaperto ad Ottobre tutti i suoi corsi. (atletica, ginnastica, attività per adulti e podismo).

La palestra e la nuova pista di atletica si sono subito riempite di bimbi e di ragazzi che con il loro entusiasmo hanno dato via a questa nuova stagione di sport.

Numerose come sempre le bambine iscritte alla ginnastica artistica, e da quest’anno è nato anche il corso per i maschietti, che si allenano con gli anelli, la sbarra e gli attrezzi della ginnastica maschile.

Non da meno è l’atletica leggera, record di iscritti in questo Ottobre: sono infatti un centinaio i ragazzi e le ragazze che hanno pestato la pista rossa di atletica leggera, cimentandosi con ostacoli, salti, lanci e corse.

L’atletica 75 si propone come ogni anno di educare bambini e ragazzi allo sport, sperando di appassionare tutti con le diverse attività che offre e con la competenza dei propri insegnanti, che si immergono insieme a loro nei giochi e nelle attività più diverse.

Buon allenamento a tutti, dunque, e soprattutto buon divertimento!!!

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Atletica 75 ricomincia i corsi

Atletica75

Tratto da Cubia n° 75 – Ottobre 2007

ATLETICA 75 CATTOLICA

Le attività dell’Atletica 75 sono riprese a pieno ritmo. Dopo la pausa estiva tutti i corsi hanno ricominciato ad animarsi e la palestra si è riempita in un batter d’occhio di bambini e di ragazzi desiderosi di imparare e di giocare.

E’ un vero “BOOM” di iscrizioni.

Numerosissimi i bambini e le bambine che frequentano i corsi di GINNASTICA ARTISTICA e di ATTIVITA’ LUDICO MOTORIA, e sono numerosissimi, quest’anno, anche gli iscritti ai corsi di ATLETICA LEGGERA.

Ma la novità più importante di questa stagione è la splendida notizia che arriva dal palazzo comunale: è stata approvata la realizzazione della NUOVA PISTA DI ATLETICA LEGGERA, i cui lavori prenderanno inizio al più presto, pertanto la città di Cattolica potrà a breve disporre di questo stupendo impianto.

Ad essere contenti di questo progetto non saranno soltanto gli atleti di Cattolica, ma anche le scuole, che potranno usufruire gratuitamente della nuova struttura.

La realizzazione della pista permetterà inoltre alle organizzazioni turistiche di offrire un prodotto all’avanguardia per la grande richiesta di turismo sportivo sempre in aumento negli ultimi anni.

L’Atletica 75 è già stata contattata dalla Federazione di atletica leggera per la eventuale disponibilità ad organizzare i diversi campionati federali in programma per l’anno prossimo, gare che porterebbero a Cattolica numerosi partecipanti nei diversi periodi di “ bassa stagione”.

I progetti in “cantiere” per questo anno sportivo sono tantissimi: a dicembre il classico saggio di Natale, al quale parteciperanno tutti gli iscritti ai corsi di ginnastica artistica; da gennaio, molti fine settimana impegnati nelle diverse manifestazioni di atletica leggera che si svolgeranno un po’ in tutta Italia; poi, a seguire, la bellissima festa di carnevale e gli incontri con i genitori che potranno mensilmente prendere parte alle lezioni insieme ai propri figli.

Insomma, come tutti gli anni si è partiti per arrivare a maggio in piena forma, e non solo i bambini, ma anche gli adulti che partecipano ai diversi corsi sia serali che mattutini.

Dunque…buono sport a tutti.

Atletica 75 Cattolica: ATLETICA LEGGERA, GINNASTICA ARTISTICA, CORSI ADULTI E PODISMO. Telefono e fax 0541830556

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Atletica 75 augura buone vacanze agli sportivi di Cattolica

Atletica75

Tratto da Cubia n° 93 – Giugno 2009

Comincia l’estate ed anche le società sportive vanno in vacanza… si chiudono i corsi e ci si dà appuntamento a Settembre per la nuova stagione. Certo rimangono in palestra gli agonisti, che continuano la preparazione in vista delle ultime gare e competizioni in programma, ma la stagione estiva è momento di svago e relax per tutti.

Intanto, è uscita la nuova graduatoria delle società sportive più “virtuose” della nostra Città, una sorta di classifica di qualità e di merito, voluta dalla Consulta Sportiva, per stabilire a quali associazioni affidare gli impianti sportivi comunali.

L’Atletica 75 si conferma ancora una volta la prima società sportiva di Cattolica, la “regina” dello sport cittadino.

Siamo molto contenti di questo risultato che premia il lavoro svolto in quasi 35 anni di attività, con difficoltà, con impegno ma sempre con enorme passione.

Di tutto ciò devo ringraziare i nostri allenatori, dotati di curriculum e preparazione di assoluto livello, i nostri dirigenti, volontari appassionati che dedicano tempo e lavoro all’associazione, i genitori dei ragazzi, che supportano l’attività dei loro figli in modo instancabile, e soprattutto gli oltre 570 bambini, ragazzi, uomini e donne che frequentano la palestra e la pista di atletica, rendendoci orgogliosi del lavoro svolto.

GRAZIE A TUTTI E BUONE VACANZE!

Il Presidente
Luca M. Ercolessi

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

L’intenso Aprile dell’Atletica 75

atletica_75

Tratto da Cubia n° 91 – Aprile 2009

Il mese di Aprile è stato il mese degli eventi per questa società cattolichina.

Si è partiti il giorno 2, quando tutti gli agonisti della società, i dirigenti, gli allenatori e i genitori (per un totale di 150 persone), si sono ritrovati insieme per festeggiare e premiare tutti coloro che correndo, volteggiando o collaborando per la società hanno dato lustro ai colori sociali. La FESTA SOCIALE è stata anche occasione per premiare i partecipanti alla seconda edizione della borsa di studio. Tutti i ragazzi che hanno consegnato le pagelle hanno ricevuto un bellissimo premio di partecipazione, mentre i più meritevoli hanno avuto un ulteriore regalo.

Dopo tre giorni, il 5 Aprile, lo stadio di Cattolica si è affollato per una doppia manifestazione; in pista allo stadio Calbi si sono ritrovati tutti i ragazzi della provincia per partecipare ai campionati di prove multiple. In questa occasione la squadra femminile della categoria ragazze ha vinto il titolo provinciale e si è direttamente qualificata per le finali regionali che si svolgeranno a Settembre.

Dalla parte opposta dell’impianto, nella palestra “Andrea Ercolessi”, si sono svolti i campionati regionali U.I.S.P. di ginnastica artistica. Un impegno che la nostra società ripeterà con la seconda fase il 10 di Maggio.

Anche in questa occasione le ragazze dell’Atletica 75 hanno raggiunto i vertici della classifica e in numerose si sono classificate per i prossimi campionati italiani di categoria.

Un inizio col “botto”, dunque,  per i colori bianco/azzurri della squadra, che si è presentata sui campi di gara con le nuove divise appena consegnate e come sembra ben inaugurate.

In bocca al lupo dunque a tutti coloro che si allenano e che con il loro impegno danno moltissime soddisfazioni ai propri allenatori e a tutte le società.

Per informazioni: ATLETICA 75 CATTOLICA 0541.830556

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

Inizio attività agonistica 2009 per l’Atletica 75

atletica-75
Tratto da Cubia n° 89 – Febbraio 2009

E’ appena iniziata la stagione delle gare per le ginnaste della nostra società, che non hanno perso tempo: già nella prima prova del torneo regionale allieve (federazione ginnastica d’Italia) le nostre Giulia Santoni e Jessica Dini si aggiudicano il 2° e 3° posto. Nessun risultato simile era stato mai ottenuto prima d’ora!!!! Anche Giorgia Dini, Morena Minguzzi e Elisa Damiani hanno disputato una bellissima gara raggiungendo ottimi punteggi… Bravissime anche Valeria Cecchini e Martina Pensalfini che si sono piazzate rispettivamente in 9^ e 15^ posizione nell’impegnativa gara del torneo regionale allieve 12. Per le nostre ginnaste inizierà presto un’altra serie di competizioni che le vedrà protagoniste proprio qui a Cattolica nella palestra Andrea Ercolessi (non mancate a sostenere le nostre atlete). Non possiamo dire nient’altro che: “siete state favolose e in bocca al lupo!”.
Passiamo ora all’atletica leggera: insieme alla nuova pista (appena inaugurata dal comune di Cattolica), sono tornati a brillare i velocisti, cioè gli specialisti delle distanze corte (100 e 200 metri). Alex Pagnini (15 anni) compie una vera prodezza correndo i 200 metri indoor con un tempo di 24″40, raggiungendo la miglior prestazione italiana della categoria cadetti 2009. Alex può vantare inoltre la 5^ prestazione italiana nei 60 piani indoor con un tempo di 7″51. Fa compagnia ad Alex il senior Michele Balducci, che con un 7″35 nei 60 metri inizia a scalare le classifiche della gara più corta dell’atletica leggera. Insieme a loro, la ventunenne astista Elena Ranocchi ha conquistato un ottimo settimo posto ai recenti campionati italiani di categoria, superando l’asticella a quota 3.40.
Un buon inizio, dunque, per ginnasti ed atleti…. con l’augurio che la stagione appena iniziata riservi soddisfazioni e divertimento per tutti coloro che passano le loro giornate a correre in pista o saltare in palestra.

Lascia un commento

Archiviato in Associazioni Sportive

La fatica di correre sulla sabbia

 

Maratona sulla sabbia

Maratona sulla sabbia

 

 

Tratto da Cubia n° 89 – Febbraio 2009

Danilo Biagiotti, podista dell’Atletica ’75, ci racconta la trasferta a San Benedetto del Tronto, dove ha corso la Maratona sulla Sabbia.

“Mi trovavo in Abruzzo per lavoro – ci racconta Danilo – sapevo che in quei giorni si teneva la maratona nel comune ascolano e mi sono organizzato per potervi partecipare. La giornata era bella ed io mi sentivo in forma. Avevo partecipato già in precedenza a questa gara e mi ero convinto che forse sarei riuscito a migliorare il mio tempo.

Come mio solito sono partito in prima fila ed in effetti un po’ troppo forte. Ho poi rallentato, controllando il Garmin, perché sapevo che il percorso non era poi così facile: 42 km sulla sabbia possono riservare parecchie sorprese. Infatti, per lunghi tratti la sabbia non era compatta e spesso eravamo costretti a passare sulla battigia, che era completamente inclinata, la qualcosa comportava parecchia fatica. 

Gli ultimi 3 km sono stati i più duri, ma son riuscito a tenere l’andatura e finalmente sono arrivato. La sensazione che avevo alla partenza si è rivelata corretta e sono riuscito a migliorare il mio tempo: ho infatti corso i 42,830 km del percorso in 3h 29′ 51″, raggiungendo il 19° posto assoluto e il 3° della mia categoria.”

di Alessandro Fiocca

Lascia un commento

Archiviato in Sport

Uno sport per crescere

Tavola rotonda allo Snaporaz

Tavola rotonda allo Snaporaz

Tratto da Cubia n° 81 – Aprile 2008

Mercoledì 9 aprile, al teatro Snaporaz, ho assistito alla tavola rotonda “Uno sport per crescere”.

Gli argomenti trattati meritano di essere comunicati anche a chi non ha potuto essere presente fisicamente all’evento.
Iniziata puntualmente alle 20.30, il presidente del circolo didattico ha presieduto la manifestazione, presentati i componenti della tavola, che per l’occasione era quadrata, ha ringraziato Roberta Pasini, referente del progetto “Fair Play“, e lasciato la parola al vicesindaco Giuseppe Prioli, qui nelle vesti di assessore allo sport: “Lo sport nelle scuole è una realtà emozionante, l’attività sportiva a Cattolica è un educazione alla vita non solo allo sport! Non bisogna preoccuparsi solo delle strutture logistiche, l’amministrazione deve sostenere le associazioni sportive anche dal punto di vista prettamente sportivo educativo, le risorse umane sono un valore dal quale non si può prescindere!
E’ fondamentale far crescere i ragazzi secondo un punto di vista etico, regolamentando il binomio scuola-associazioni sportive”. Questi i punti chiave dell’intervento di Prioli.

Al progetto Fair Play hanno collaborato gli educatori: Ruggero, Vania, Andrea, Massimo, Milena, Giuliana, che hanno deliziato il pubblico presente raccontando le esperienze vissute con i bambini, mostrando diapositive e filmati nei quali i protagonisti erano i piccoli sportivi. In sintesi le loro considerazioni: L’educazione motoria può diventare davvero palestra di vita se è vissuta come esperienza reale, nella quale non si parla di regole, ma le si rispetta, non si ipotizzano strategie vincenti, ma ne si esperimentano l’efficacia, non si parla di diversità, ma si accolgono coloro che sono diversi.
Attraverso il progetto fair play si impara ad usare il proprio corpo con il fine di ottenere un obiettivo, per riuscire occorre aver voglia di mettersi in gioco, vincendo paure e timidezza.
Il gioco è concretamente portatore di pace, poichè per riuscire occorre rispettare il proprio corpo e quello degli altri.
Simpatica ed emozionante l’esperienza raccontata dall’insegnante Maria Vittoria Baldi che attraverso il progetto “Il mare delle meraviglie” ha trasmesso ai bambini il piacere della lettura, non solo in lingua italiana, ma anche in inglese!: I bambini sono contenti quando riescono a mostrare ai genitori ciò che hanno imparato e se riescono a coinvolgerli nei loro giochi. Giocare insieme diventa uno strumento di conoscenza e socializzazione, non è importante vincere ed i trofei o le medaglie sono simboli a cui, grazie al divertimento ottenuto, è accettabile rinunciare senza patemi d’animo! Con lo sport si impara ad affrontare le paure, poichè per ottenere risultati soddisfacenti occorre affrontare i propri limiti. I bambini nella loro ingenuità sono simpaticissimi ed affrontano lo sport come un gioco! Io quando ho fatto piscina ho anche imparato a nuotare!
La nuova dirigenza del Cattolica Calcio ha parlato di lealtà e legalità: si gioca come si vive, scrive l’argentino Campione del Mondo Jorge Valdano, in uno dei suoi libri. Per giocare bene occorre organizzazione, questo è uno dei motivi per cui è meglio affidare il proprio figlio ad un’associazione sportiva che sia in grado di educare allo sport, piuttosto che lasciarlo libero di scorrazzare per strada. La lealtà è insita nel gioco, la legalità nasce per mantenerlo tale; paradossalmente il III° tempo regolarizzato nel calcio, testimonia la mancanza di cultura sportiva.
L’allenatore Lepri ha sfruttato l’occasione per ricordare che il 24 maggio 2008 allo stadio Calbi, vi sarà il Mundialito di Cattolica!
Il presidente dell’Atletica 75, Luca Ercolessi, ha sottolineato come fare sport aiuti ad essere migliori sui libri.
Sport e cultura – ha detto Ercolessi- proseguono a braccetto nel percorso educativo dei bambini, e a tale riguardo è stata istituita una borsa di studio per i migliori sportivi che sono bravi anche a scuola: 12-13 buoni spendibili in materiale didattico del valore di un migliaio di euro, racimolato grazie ai fondi delle varie associazioni sportive dilettantistiche di Cattolica!
A tal proposito, tra gli studenti che si sono distinti sono saliti sul palco Maurizio, vice-campione italiano di lancio del martello, che ha intrattenuto la platea con un sarcastico umorismo; Francesca e Ilaria Sofia, specializzate nella disciplina di ginnastica artistica; Valeria alla trave e Filippo per quello che concerne il salto in lungo ed in alto. Mediamente si allenano dai 4 ai 6 giorni alla settimana, una sorta di mini-professionismo, perchè -come ha ricordato Luca Ercolessi- “lo sport è importante, ma l’istruzione è fondamentale”.
Ad Emanuele Pagnini è spettato l’onore di chiudere la serata parlando dell’associazione “Pura vida“, che organizza e promuove attività sportive per i disabili.
Sul grande schermo del teatro Snaporaz abbiamo assistito alle avventure di questi ragazzi che non si sono arresi di fronte alle difficoltà che la vita ha posto loro e tra il 22 ed 27 gennaio 2008 sono andati a sciare al Sestriere, grazie alla sovvenzione che il Rotary di Riccione ha concesso per questa iniziativa.
Lo sport è uno strumento eccezionale per superare barriere psicologiche, non è necessario essere i migliori in una particolare disciplina, è sufficiente essere consapevoli che grazie a forza di volontà ed allenamento si superano i propri limiti e ci si diverte! Vivere lo sport come mezzo di aggregazione è una priorità dell’associazione “Pura vida”, lo sci è una terapia sia fisica che psicologica, rende più agili e contenti di se stessi!
Emanuele mette la propria esperienza di agonista, – tra i suoi risultati di spicco figura il titolo di Campione Italiano nella specialità Super Gigante- al servizio di coloro che non vogliono fermarsi innanzi ad ostacoli apparenti. Tra i problemi che i disabili devono affrontare, vi è la mancanza di informazioni adeguate: dopo l’incidente automobilistico che lo ha portato alla perdita dell’uso delle gambe, sono trascorsi 6 anni, prima che casualmente potesse scoprire la disciplina del monosci. Non essendo uno sport che richiama ondate di pubblico e quindi proventi pubblicitari adeguati, le sovvenzioni di aziende, enti pubblici e privati sono indispensabili per questi ragazzi che vogliono guardare al presente con un sorriso, avendo stima di se stessi!
La tavola rotonda si è conclusa alle 22.45. Gli argomenti trattati sono stati così interessanti ed i relatori così simpatici e spigliati che si sarebbe potuti andare avanti fino a notte fonda, ma anche la pancia vuole la propria soddisfazione e la serata si è conclusa al Pub Ristorantino La Rocca, gestito divinamente da Antonio e Simone: tra un calice di vino ed un boccale di vino si è guardato con orgoglio al passato e con speranza al futuro.

di Massimiliano Ferri

1 Commento

Archiviato in Sport